Oltre 40 anni di presenza sul mercato + produzione propria in Cina e Indonesia

Calcedonio

 

Finalmente!

Una nuova vita si risveglia nella natura, le tenere punte verdi diventano visibili. Possiamo godere dei primi caldi raggi del sole e raccogliere un po' di calore. L'anno sta lentamente prendendo velocità, gli sviluppi avviati mostrano i primi risultati. Gli ostacoli richiedono qualche aggiustamento, ma ci portano anche su strade completamente nuove e ci mostrano nuove prospettive.

In questo periodo di sviluppo, il calcedonio ci aiuta a comunicare in modo aperto e comprensivo con i nostri simili. Grazie alla "pietra dell'oratore" possiamo ascoltare, comprendere e presentare la nostra posizione in modo rilassato ma con piena attenzione. Le nuove situazioni vengono accettate più facilmente e anche la presenza mentale si rafforza.

Pietre burattate, ciambelle, catene e altri articoli in calcedonio sono disponibili nel nostro negozio online.

Origine del nome Calcedonio

La città greca di Calcedonia sul Bosforo o Cartagine (Karchedon) sono le omonime del calcedonio. Il termine "calcedonio" è stato inizialmente utilizzato come nome collettivo per i minerali rossi e probabilmente solo a partire dal XIII secolo con la definizione del minerale utilizzata oggi. Tuttavia, il nome non si affermò ampiamente fino al XVIII secolo, dando origine a molti vecchi sinonimi nel corso dei secoli, come katzedonian, pseudoquartzine, swallowstone, beekite, sapphirine, zoesite, jasponyx, quartzine, jenzschite, calcedonio, lutecine, massik, staarstone, milk stone, orator stone e myrickite. I nomi commerciali includono pietra di luna blu e pietra di luna californiana.

 


 

Proprietà mineralogiche del calcedonio

Formula chimica: SiO2

Classe minerale: ossidi, gruppo quarzo

Formazione: si forma come rivestimento di cavità a bassa temperatura, in prossimità della superficie come stalattiti e pseudomorfi

Colore: bluastro, bianco-grigio, anche rosa, rossastro o rosso, verde, marrone

Lucentezza: lucida o opaca

Sistema cristallino: trigonale

Durezza Mohs: da 6,5 a 7

Scissione: nessuna fissionabilità, frattura concoidale, irregolare, sgusciata

Aspetto: aggregati omogenei densi, parzialmente a bande, a forma di rene

Ricorrenza e principali paesi fornitori del calcedonio

I luoghi più importanti di produzione del calcedonio blu sono Brasile, India, Namibia, Turchia, Sudafrica, Mozambico e Russia.

La maggior parte del calcedonio blu commerciale proviene dalla Namibia. Questo giacimento è ora definitivamente esaurito, perché è necessario rimuovere la roccia di copertura alta diverse centinaia di metri che sovrasta il giacimento e che attualmente non è economicamente conveniente. Tutti gli articoli realizzati con questa pietra proveniente da questo giacimento sono quindi prodotti di magazzino che non possono più essere acquistati. Tuttavia, grazie ai nostri contatti internazionali, siamo riusciti a procurarci la materia prima in quantità limitate e saremo gradualmente in grado di offrirvi di volta in volta prodotti di questo tipo. Il calcedonio blu attualmente disponibile sul mercato proviene principalmente dalla Turchia e dal Malawi, ma non presenta le ben note bande e gli strati di calcedonio sono molto più sottili. Pertanto, al momento è possibile ricavarne solo piccole parti di pietra, come pietre burattate o piccoli pendenti.

 


 

Trattamenti curativi con i cristalli

Il calcedonio è una pietra preziosa classica ed è utilizzato come materiale per cammei, gemme, pietre per anelli, pietre per sigilli e molti altri gioielli e prodotti di consumo. È stato lavorato per molto tempo e per questo si trova spesso anche in oggetti d'antiquariato. I pezzi più grandi servono anche come materiale per colonne e altre decorazioni architettoniche, nonché per piani di tavoli e vasi. Nell'antichità il calcedonio veniva utilizzato per gli incantesimi meteorologici e per curare le malattie legate al tempo. Il calcedonio blu è la tipica pietra per la comunicazione, perciò è noto anche come "pietra dell'oratore". Nei set di chakra, viene utilizzato come pietra chakra per il collo.

 

L'astrologia usa il calcedonio per portare ispirazione ai nati sotto il segno dei Gemelli, diplomazia ai nati sotto il segno dello Scorpione e intuizione ai nati sotto il segno del Sagittario.

 

I colori del calcedonio

Il calcedonio più famoso è il calcedonio blu del Sudafrica, ma nella cristalloterapia sono apprezzati anche il calcedonio rosa e verde e il calcedonio rosso sangue. Il calcedonio blu del Sudafrica è un materiale molto interessante e raro. Sebbene il calcedonio in sé sia abbastanza comune, la pietra blu si trova solo in poche località. Il colore è solitamente un azzurro chiaro e puro, spesso con striature. Il colore è causato da minuscole fibre racchiuse di altri minerali. Queste ultime diffondono la luce in modo molto particolare, cosicché solo la luce blu viene riflessa dalla pietra, mentre gli altri colori (soprattutto le parti rosse) vengono assorbiti. Questa caratteristica del calcedonio blu fu scoperta dal fisico irlandese John Tyndall. In suo onore questa caratteristica è chiamata "effetto Tyndall". Il colore non è quindi causato da sostanze estranee, come spesso accade per altri minerali, ma solo dall'effetto di rifrazione della luce a livello delle lamelle più fini.

Ciambelle, catene e altri articoli in calcedonio sono disponibili nel nostro negozio online.

 


 

Oltre ai diaspri, i calcedoni appartengono a una delle grandi famiglie di quarzo, che comprende, ad esempio, molti minerali diversi come il sardonice, il crisoprasio, la corniola, il sardius, l'agata muschiata, l'agata e l'onice. La loro struttura microcristallina, fibrosa e a forma radiale è tipica. Il calcedonio si forma principalmente o secondariamente da soluzioni acquose di acido silicico a temperature inferiori a 100° C. Si trova come ganga, riempimento di fessure o cavità in sedimenti, magmatiti e rocce metamorfiche. Se la soluzione è in movimento durante la solidificazione, mostra un tipico bandeggio, mentre quando è allo stato statico mostra una trasparenza uniforme. Nelle sorgenti calde si possono formare rosette di calcedonio che possono assomigliare a fiori, piante o organi. Le sostanze estranee e gli oligoelementi sono responsabili dei numerosi colori della famiglia dei calcedoni. I cristalli non sono visibili a occhio nudo. Molto raramente il calcedonio può avere anche un gioco di colori iridescenti o presentare inclusioni di ematite o depositi di pirite.