Oltre 40 anni di presenza sul mercato + produzione propria in Cina e Indonesia

Maneggiare le pietre con cura: Scaricare, pulire e caricare le pietre preziose

Va da sé che le pietre per trattamenti di benessere e massaggi che vengono utilizzate per più clienti in successione devono essere pulite in modo igienico da residui di pelle e altro sporco. Anche le pietre per il benessere che vengono utilizzate solo personalmente, come l'Uovo di Yoni, devono ovviamente essere pulite e conservate in modo appropriato.

Tuttavia, le pietre e i minerali immagazzinano informazioni anche attraverso il loro utilizzo, ad esempio come pietre da massaggio o da montare, il che rappresenta una sorta di "inquinamento energetico". Tutte le gemme, gli adulatori, le pietre tascabili e le pietre utilizzate per i massaggi e il benessere hanno questa "zavorra invisibile" attaccata a loro, che proviene da usi precedenti e dall'ambiente in cui la pietra si trovava.

Le informazioni che sono state assorbite possono certamente essere percepite nelle pietre! Chi vorrebbe essere trattato con una pietra che ha ancora informazioni legate al suo uso precedente? Ecco perché la pulizia a livello spirituale ed energetico è essenziale. Per liberare le pietre dalle informazioni estranee che vi hanno aderito, sono disponibili metodi di pulizia provati e testati.


Pulizia meccanico-materiale

Se avete acquistato una pietra nuova, dovete prima pulirla e lavarla a fondo. Il metodo più semplice ed efficace per scaricare le pietre è l'acqua corrente. Tenere la pietra sotto il getto d'acqua per almeno un minuto e strofinare energicamente la superficie. Gradualmente la resistenza aumenterà e il movimento delle dita sulla superficie rallenterà. Ciò indica che la pietra è scarica e che parte dello sporco immateriale è già stato rimosso.

Se la pietra è molto sporca, utilizzare un detersivo organico o una lozione lavante organica e spazzolarla. Attenzione! Le pietre idrosolubili, come l' halite e l'ulexite, non devono ovviamente essere sottoposte a questo trattamento. I detergenti devono essere evitati con gli opali, poiché possono alterare il contenuto d'acqua responsabile dell'opalizzazione e rendere la pietra opaca e torbida.

 

Pulizia energica

Posizionando le pietre su un segmento di ametista o su una ghiandola di ametista, si eliminano delicatamente le energie e le informazioni estranee.

Per pulire l'ametista, è sufficiente collocare le pietre in questione in una ghiandola di ametista o su un pezzo di ghiandola di ametista. L'energia irradiata dalle punte dei cristalli penetra nelle pietre con le "informazioni di pulizia", in modo che tutte le informazioni estranee vengano rilasciate. Se le pietre sono state precedentemente scaricate sotto l'acqua corrente, sono sufficienti due o tre ore. Se questo non è possibile (ad esempio con le catene di pietre), il minimo necessario è da otto a dodici ore. Può essere anche più lungo, non esiste il "troppo"!

Le cose più importanti da sapere sulla pulizia dell'ametista:
 
+ Tempo: prima di utilizzare una pietra per la prima volta e sempre dopo averla messa da parte - o se lo ritenete necessario!
 
+ Durata: da due a tre ore dopo averla scaricata, altrimenti da otto a dodici ore, o anche di più.
 
+ Adatto a tutte le pietre, tranne l'ambra: l'ambra è una resina fossile. Le informazioni sono ancorate più saldamente in essa che in altre pietre. Per questo motivo è meglio scaricarla e poi metterla al sole di mezzogiorno per diversi giorni. Questo è l'unico modo per rimuovere le informazioni estranee dall'ambra.


L' ematite ha anche un effetto di pulizia energetica su gioielli e pietre del benessere molto utilizzati. Per scaricare le pietre, è sufficiente posizionarle su una selezione di pietre burattate di ematite o di scaglie di ematite o coprirle con esse.

 

Dopo un'accurata pulizia del materiale, le pietre burattate di cristallo di rocca o le pietre di carica di cristallo di rocca sono particolarmente adatte per rigenerare e ricaricare le pietre utilizzate intensamente. In linea di principio, qualsiasi apporto di energia ricarica una pietra. Anche il calore ambientale, la luce del sole o il calore del corpo forniscono alla pietra nuova energia. Quando una pietra viene ricaricata, spesso vi entrano nuove informazioni esterne. Quando la scaldiamo tra le mani, ad esempio, assorbe già molte informazioni da noi. Per questo motivo, la ricarica con gruppi di cristalli di rocca è spesso favorita.

Il cristallo di rocca è un quarzo neutro (solo se è stato purificato, ovviamente!) che sostiene e rafforza sempre ciò che già esiste. È noto da tempo che il cristallo di rocca rafforza le proprietà delle altre pietre senza modificarle. A differenza dell'ametista, però, il cristallo di rocca non ha un effetto purificante. La sua informazione è completamente neutra: "Sii ciò che sei!".

L'incenso bruciato con incenso e altre sostanze aromatiche è un metodo efficace conosciuto in quasi tutte le culture per ripulire e purificare ambienti e oggetti. L'incenso sostiene ogni processo di pulizia e aiuta anche a liberare le pietre dalle energie negative.

Poiché il sale pulisce sia a livello fisico che energetico, è adatto anche per pulire e scaricare le pietre. L'immersione in una soluzione di acqua e sale è adatta al quarzo e ai minerali insensibili, ma alcune pietre, come l'opale, il turchese e l'ambra, vengono danneggiate da questo tipo di bagno di sale. Il metodo indiretto è molto migliore. Per farlo, mettete una quantità sufficiente di sale in una ciotola un po' più grande di vetro o ceramica (non usate la plastica!), formate una cavità nel mucchio di sale e metteteci dentro un contenitore più piccolo, nel quale metterete la pietra, la collana o il gioiello da scaricare. Questo è protetto dal contatto diretto con il sale.

Dopo aver lasciato questa disposizione per qualche ora o per tutta la notte, il sale ha sciolto delicatamente tutte le impurità energetiche dalla pietra. Il nostro sale di Alexander è particolarmente indicato per la pulizia energetica.

Qui potete trovare altri prodotti sul tema della scarica, della pulizia e della carica delle pietre preziose.