Oltre 40 anni di presenza sul mercato + produzione propria in Cina e Indonesia

Corniola - significato ed effetto


La natura si riposa e trae forza per un nuovo sviluppo in primavera. L'inizio dinamico dell'anno con i suoi buoni propositi è già alle spalle da qualche settimana - forse sono già sorti i primi ostacoli e problemi. Non tutto sta andando come previsto a Capodanno, ma possiamo comunque guardare al futuro con ottimismo e continuare a lavorare per realizzare i nostri progetti.

Carneol ci dà la stabilità e il coraggio per (continuare a) percorrere la strada giusta verso il successo. Le difficoltà che si presentano possono essere riconosciute rapidamente e risolte in modo pragmatico, e i progetti avviati vengono portati a termine con successo. Carneol rafforza anche il nostro senso di unione, poiché sostiene la disponibilità e l'idealismo. L'attenzione non è rivolta solo al successo personale, ma anche alla comunità.

Pietre burattate, catene, parti di pietre forate, ciambelle e molto altro ancora in corniola a prezzi all'ingrosso sono disponibili nel nostro webshop.


Nomi e sinonimi

L'origine del nome corniola non è certa: esistono due teorie: Il nome deriva dal termine latino "cornum" per ciliegia corniola o da "carneus", che significa "color carne". Sia all'ingrosso che al dettaglio si trovano due grafie diverse: corniola con la "K" o corniola con la C; entrambe sono corrette. Seguendo il termine inglese "carnelian" (corniola) e quello francese "cornaline" (corniola), abbiamo optato per la grafia con la "C". Il noto guaritore Michael Gienger ha scelto la corniola con la K, in modo che la pietra curativa corniola si trovi nei suoi libri sulla guarigione delle gemme tra la calcoolite e la kunzite.

Già nell'antichità le varietà arancioni e marroni di corniola erano chiamate sarder. In commercio, la corniola viene occasionalmente chiamata anche serdolik, e sono frequenti anche i nomi coralin/coralin, agata di sangue o agata di carne.


Profilo mineralogico della corniola

Formula chimica: SiO2(Fe,O,OH),

Classe minerale: gruppo dei quarzi, varietà della famiglia dei calcedoni

Colore: giallo, arancione, rosso-arancio, rosso-marrone, marrone; il metallo colorante è il ferro (vedi formazione)

Lucentezza: cerosa

Sistema cristallino: trigonale

Durezza Mohs: da 6,7 a 7

Scissione: nessuna

Frattura: concoidale

Presenza: Australia, Botswana, Germania, Russia, India, Giappone, Madagascar, Namibia, Uruguay. Gli articoli in corniola disponibili sul mercato provengono principalmente da Botswana, India e Madagascar.

Formazione: idrotermale primaria in rocce vulcaniche. Una soluzione di silice altamente idratata penetra nella roccia, assorbendo ossidi di ferro e cristallizzando mentre si raffredda e si asciuga lentamente. Quando si forma, la silice deve avere un elevato contenuto di acqua, altrimenti l'ossido di ferro colorante non conferisce il colore alla pietra, ma viene espulso.



Bracciali, ciambelle, pietre burattate e altri articoli in corniola sono disponibili nel nostro negozio online per i rivenditori.

Effetti e applicazioni della corniola

La corniola è una pietra che trasmette fermezza, senso di comunità e idealismo. Promuove il buon umore, il coraggio di affrontare la vita e aiuta a godere delle cose belle mantenendo i piedi per terra. Favorisce inoltre la concentrazione, il senso della realtà, un approccio pragmatico e realistico e rafforza la fiducia in se stessi. La corniola è una gemma popolare da migliaia di anni, che fornisce energia e slancio. La corniola viene indossata come collana, ciondolo, anello o orecchino, posizionata sullo stomaco come pietra disco o tamburo, in quanto particolarmente adatta ad attivare il chakra dell'ombelico.

La corniola può anche fornire un valido supporto per rafforzare il coraggio e l'assertività grazie al suo effetto: motiva a formarsi una propria opinione, a trovare il proprio punto di vista e a difenderlo con sicurezza. Aiuta a non lasciarsi abbattere, ma ad affrontare con coraggio i propri simili e a tener loro testa.

La corniola viene spesso portata come pietra tascabile nella tasca dei pantaloni e serve come adulatore delle mani, che dispiega il suo effetto attraverso il contatto regolare con i palmi delle mani. La corniola può anche essere usata per energizzare l'acqua e come essenza gemmaria.
La corniola funziona particolarmente bene se indossata per lunghi periodi a diretto contatto con la pelle.

Poiché la corniola è molto facile da lavorare e da intagliare, da sempre con questa pietra rosso-arancio si scolpiscono piccole figure e statuette ornamentali; il minerale viene anche spesso indossato come amuleto, soprattutto in Asia. A seconda della fonte storica, una collana di corniola del 3500 a.C. circa o il famoso anello con sigillo di Tello (2500 a.C. circa) sono i gioielli in corniola più antichi del mondo.

Tra gli "esseri di pietra della ruota della medicina", la corniola rappresenta la forza vitale accogliente e riscaldante; l'affermazione associata è "La forza vitale positiva mi riempie. Tutte le mie cellule sono rifornite e io sono ben nutrito".


La corniola come pietra dei chakra

Il rosso e l'arancio, i colori principali della corniola, sono i colori della vita, della vitalità e dell'energia. La corniola è assegnata al secondo chakra, i cui temi sono le relazioni, gli incontri, gli affetti e la creatività. Il secondo chakra si trova a una mano di larghezza sotto l'ombelico e l'energia della corniola può dispiegare il suo effetto in modo particolarmente efficace come pietra di posizionamento o pietra chakra. Il secondo chakra è noto anche come chakra sessuale e la corniola può aiutare a raggiungere un atteggiamento più libero e rilassato nei confronti della sessualità.


Corniola bruciata

La corniola ha generalmente dimensioni di pochi centimetri e di solito ha un colore giallo-brunastro poco appariscente. Tuttavia, per soddisfare la grande richiesta di corniole di colore rosso arancio intenso per parti di pietra forate, incisioni e oggetti lucidati, le agate e le corniole poco appariscenti vengono cotte. In questo processo, la pietra viene riscaldata in modo che il calore converta l'idrossido di ferro in ossido di ferro. Nel nostro assortimento all'ingrosso, inoltre, abbiamo soprattutto articoli in corniola bruciata, indicata con il suffisso "bruciata". Questo significa che ogni cliente può decidere autonomamente se acquistare la corniola bruciata, solitamente più colorata, o la corniola naturale, più discreta.

Qui è possibile ordinare fili di collana, ciambelle, pezzi di pietra forata, pietre burattate e altro ancora in corniola naturale e corniola bruciata.


Storia della corniola

I Sumeri utilizzavano la corniola per sigilli, anelli e soprattutto per pendenti cilindrici. Viene citata nella grande epopea sumera di Gilgamesh, più di 4500 anni fa. Purtroppo, la corniola è menzionata nelle parti di Gilgamesh che sono andate in gran parte perdute, quindi non si sa cosa sia stato scritto esattamente sulla pietra.

Johann Wolfgang von Goethe (1749 - 1832), che si occupò anche di pietre e minerali nelle sue ampie opere, scrisse il verso (dal Divan occidentale-orientale): "Talismano di corniola, ai fedeli porta fortuna e buon auspicio". Nella cultura musulmana, i suras sono spesso scolpiti nella corniola ed è molto popolare come pietra da anello, soprattutto per gli anelli con sigillo. Anche Martin Lutero (1483 - 1546) portava un anello segnaletico d'oro con una corniola incisa. Oggi questo famoso gioiello in corniola è esposto nella Volta Verde di Dresda.

Anche nell'antico Egitto ci sono indizi che indicano che le persone erano affascinate dalla corniola per il suo forte colore arancione. Poiché il suo colore ricorda il sangue, gli Egizi la consideravano la pietra della vita e veniva spesso collocata nelle tombe, ad esempio nella tomba di Tutankhamon. Numerosi scavi, ad esempio negli insediamenti fenici ed etruschi, ma anche a Troia, hanno portato alla luce pezzi di gioielli in corniola.