Oltre 40 anni di presenza sul mercato + produzione propria in Cina e Indonesia

Rubino Zoisite - significato ed effetto

Zoisit-Rubin ci sostiene quando ci conformiamo troppo e siamo determinati dall'esterno. Con l' aiuto della pietra, i nostri desideri e le nostre idee diventano più chiari e possono essere realizzati con energia e creatività. Se abbiamo divagato troppo a causa di interruzioni e deviazioni, la zoisite rubino ci aiuta a tornare sulla nostra strada verso gli obiettivi che vogliamo effettivamente raggiungere.

Fili di gemme, pietre burattate, parti di pietre forate e altri articoli in zoisite con rubino per i rivenditori sono disponibili qui.

 

La zoisite con rubino è spesso utilizzata nelle gemme del benessere, poiché il minerale combina gli effetti di entrambi i componenti. L'uso classico della pietra è nelle applicazioni che promuovono la rigenerazione e - grazie al rubino "pietra dell'amore" - anche nei massaggi al partner.

In termini mineralogici, la zoisite è un fenomeno tardivo: il minerale fu infatti trovato per la prima volta in Carinzia/Austria alla fine del XVIII secolo e prese il nome dal collezionista di minerali Karl Sigismund Zois . All'inizio del secolo, egli aveva inviato una squadra di collezionisti di minerali nel vicino Ducato di Carinzia (Austria). Gli esploratori riportarono un minerale fino ad allora sconosciuto proveniente dalla Saualpe, nella regione vicina. Zois lo chiamò inizialmente "saualpite", dal nome del luogo di ritrovamento, e in seguito la pietra fu chiamata zoisite in suo onore. La vasta collezione mineralogica e geologica di Zois è oggi conservata nel Museo sloveno di storia naturale di Lubiana.

La varietà blu della zoisite è chiamata tanzanite ; un altro nome per la tanzanite che si trova occasionalmente al dettaglio e all'ingrosso è anyolite (derivato dalla parola Maasai per verde) per la zoisite con rubino dalla tanzanite.

 

Profilo mineralogico del cristallo di rocca

Formula chimica: Ca2Al3[O/OH/SiO4/Si2O7]

Classe minerale: silicato di gruppo

Formazione: nella trasformazione metamorfica di magmatiti basiche in calcosilicati, scisti verdi o eclogiti.

Colore: grigio, da marrone a verdastro, intensamente verde a causa del contenuto di cromo

Lucentezza: lucentezza vitrea

Sistema cristallino: rombico

Durezza Mohs: da 6 a 6,5

Scissione, frattura: scissione perfetta, frattura irregolare

Ricorrenza, principali paesi fornitori: Tanzania

Aspetto: per lo più masse granulari; anche aggregati grossolani, a gambo largo e a raggiera; raramente solo cristalli prismatici, spesso allungati, piegati, attorcigliati e rotti nella roccia.

Usi: La zoisite è utilizzata principalmente come roccia verde, a volte rubino, proveniente dalla Tanzania (anyolite) per gioielli e oggetti d'arte.

È possibile ordinare articoli in zoisite con rubino a prezzi per clienti commerciali, ad esempio fili di catena, parti di pietra forata, ciambelle e pietre burattate.